Spread the love

I videogiochi sono diventati certamente la forma di divertimento più popolare per i più giovani, ma anche per la popolazione più anziana. Per un paio di decenni, i video games sono parte integrante dei nostri computer e, con l’arrivo di nuove “console di gioco” e computer, il mondo di gioco è diventato eccezionalmente vario e popolare.

L’industria dei giochi si sta sviluppando a una velocità incredibile e i giochi popolari fanno guadagnare milioni di euro e dollari grazie ai fedeli fan che li comprano.

Call of Duty 2 – 2005

Call of Duty 2 è uno sparatutto in prima persona storico-militare sviluppato da Infinity Ward. È l’ultimo episodio della seconda guerra mondiale di Infinity Ward nella serie, passando a versioni moderne e futuristiche a partire da Call of Duty 4: Modern Warfare. È stato rilasciato insieme a Call of Duty 2. La maggior parte degli obiettivi consistono in cose come mettere una bomba su un fastidioso serbatoio di panzer, distruggere un mortaio, liberare edifici di soldati o raggiungere il prossimo checkpoint. Ci sono diversi casi in cui si può scegliere in che ordine completare gli obiettivi della missione.

Painkiller – 2004

I primi giochi che definivano il genere non ti davano alcun incentivo oltre a farti strada da un capo all’altro di un livello, o ti facevano saltare in aria qualsiasi altro giocatore che si muoveva, nel caso delle loro modalità multiplayer, la maggior parte di oggi- gli sparatutto popolari presentano modalità complesse basate sulla squadra, narrazioni profonde e bardature in stile di hollywood.

Ci sono 11 tappe tenute in giro per il mondo, dalla Turchia al Sud America, studiate anche per promuovere l’eSport. Il protagonista di questo torneo fu lo sparatutto di People Can Fly Painkiller, ci diede la possibilità di ritornare agli albori del movimento visto la modalità scelta per il torneo.

FIFA – Ogni anno

Benché sono sempre umiliati dei videogiochi competitivi, alla simulazione calcistica di Electronic Arts si deve portare un posto in questa classifica. Se non altro per i successi italiani che grazie a qualcuni giocatori hanno portato la bandiera italiana nella posizione più alta del podio. O, piuttosto, per la sua facilità di solidarietà immediata, e quello è “tutti lo sanno giocare”, e tutti pensano di poter diventare un vero campione. Con l’emergere di giochi più complessi. Questo gioco rimarà comunque il gioco  più giocato al mondo in maniera casuale.

Overwatch – 2016

Il futuro dell’eSport, al minimo nelle speranze di Blizzard, è rappresentato da Overwatch. Ci sono fondamentalmente da 6 a 6 tiratori di squadre in cui ogni mappa ha un compito specifico: prendere o difendere punti di controllo, spingere carrelli per il carico utile o combattere per una zona. Sceglierai tra 21 eroi che vengono utilizzati da alcuni archetipi: personaggi DPS classici, carri armati, dottori, cecchini.

Non c’è limite al numero degli stessi personaggi nella squadra, quindi puoi giocare qualsiasi cosa che ti piace in quel momento o aver bisogno di vincere sulla mappa. Questo è uno sparatutto a squadre e non sei obbligato a giocare il personaggio selezionato durante l’intera durata dell’incontro. Non ci sono nemmeno fattorie, nessun livellamento. Ci sono soltanto 12 giocatori sulla mappa e la tua l’attività da eseguire.

Quella è la lista dei giochi di miglior design di tutti i tempi. Sono giochi che ci hanno  portato una vera rivoluzione. Alcuni di questi giochi sono stati sistemati dai singoli giocatori e realizzati in franchising che durano per molti anni, quindi devi dare un’occhiata.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *